Il progetto promuove la cultura della sostenibilità attraverso una serie di azioni e scelte concrete che hanno un impatto diretto sul mondo e sulla capacità di mantenere viva ogni identità, partendo dal proprio territorio. Attenzione quindi alla scelta di materiali ecosostenibili e acquisto in maniera consapevole di materie prime in gran parte prodotte da piccoli produttori locali del Parco del Ticino.

Il futuro della cucina italiana è nelle generazioni future di chef e ristoratori e si fonda proprio su questa cultura di ambasciatori consapevoli di territori, culture e di persone per ritrovare uno stile personale e l’appartenenza a una comunità. Bisogna ripartire dalle solide basi culturali della cucina per esplorare nuovi scenari in cui mettere al centro la persona, l’ambiente, la cura per noi stessi e gli altri. Villa Terzaghi è un laboratorio che svolge un’attività continua e sistematica in cui far convergere esperienze, riflessioni e testimonianze da cui trarre spunti per la ristorazione del futuro.  Un modo concreto per formare una nuova generazione di cuochi e ristoratori e per supportare l’intera filiera. Villa Terzaghi sarà anche un hub dedicato alle nuove tecnologie per la ristorazione del futuro.

Grazie a partnership con aziende specializzate in software gestionali per la ristorazione sarà possibile insegnare la gestione del ristorante a 360 gradi e implementare anche ulteriori sviluppi come il menù digitale e il delivery. Il ristorante didattico sarà un’esperienza immersiva su come la tecnologia può aiutare il professionista non solo in cucina con strumenti di ultima generazione, ma anche in sala con il supporto di tablet e software innovativi. I corsi della scuola, grazie all’utilizzo della tecnologia saranno aperti al mondo con la partecipazione in remoto sia di docenti che di professionisti selezionati dall’associazione che grazie all’uso di piattaforme online potranno regalare il loro sapere alle nuove generazioni. Generazioni che porteranno nel mondo il made in Italy.